1/5

ex caserma perotti

Concorso di progettazione - rigenerazione urbana sostenibile

Bologna, 2020

Ente banditore: Agenzia del demanio. Direzione Regionale Emilia Romagna U.O. Servizi Tecnici

Crediti: FG architetti, Binario Lab, HEG srl

Il masterplan mira a integrarsi con i caratteri estetico – funzionali e quelli di natura tecnica plasmati alla spiccata sostenibilità dell’intervento. Il nuovo centro servizi risulta incastonato in un una piastra polifunzionale articolata in differenti aree. Nella creazione di queste si è deciso di massimizzare le superfici di natura permeabile realizzando terrapieni inerbiti che, se da un lato consentono la definizione precisa di un ambito a fruizione pubblica, dall’altro si prestano a zona di sosta e svago. In contrapposizione con il nuovo edificio, abbiamo pensato a un'area circolare boscata ad alta naturalità: un “hot spot” ecologico che si lega con gli altri sistemi boschivi a creare un corridoio ecologico dato da differenti “stepping stone”. Le altre zone della piastra polifunzionale, relativamente al primo ambito di intervento, vedono l’impiego di aree pavimentate che si prestano a vari usi, tra i quali lo svolgimento del mercato. 

Nelle zone a carattere residenziale è stato progettato un parco urbano dotato di specchi d’acqua, frutteti comunitari, aree a prato, zone di sosta, aree giochi ed orti urbani. Ogni ambito è stato pensato per avere finalità aggregative e relazionali, volte alla concezione di un parco di alta condivisione e socialità. Assume, inoltre, diverse funzioni: la fontana, per esempio che, ricavata dalla mera inclinazione della pavimentazione, impiega acque meteoriche depurate e funge, al tempo stesso, da vasca di laminazione durante gli eventi temporaleschi. 

                              |  Stradivarie Architetti Associati  I  studio@stradivarie.it   I   t: +39 040 2601675 

  • Grey Facebook Icon
  • Grey Pinterest Icon
  • Grey Instagram Icona